Quanto è importante il Potassio nelle piante

Oggi vi vogliamo parlare di quanto è importante il Potassio nelle piante, durante la coltivazione della canapa. Questo elemento è importantissimo in molti processi vitali della pianta. Il potassio è considerato secondo solo all’azoto, quando si tratta di nutrienti necessari alle piante, ed è comunemente considerato il “nutriente di qualità”. Le piante richiedono Potassio per le funzioni intracellulari vitali che supportano indirettamente la crescita delle piante, incluso il trasporto di nutrienti e la fotosintesi.

Quanto è importante il Potassio nelle piante di canapa?

Nella cannabis, il potassio prende parte al processo di fotosintesi, che conferisce alla pianta il suo colore verde ed è fondamentale per la salute e lo sviluppo delle piante. Durante un periodo di siccità, il potassio è il nutriente che migliora la resistenza di una pianta.

Insieme al fosforo, il potassio aumenta la forza e la resistenza dell’apparato radicale e dei tessuti della pianta. Questo contribuisce a proteggere la pianta da climi rigidi e freddi. Il potassio è un nutriente che aiuta ad aumentare il peso, la densità e il volume delle deliziose cime. Ecco perché essere in grado di riconoscere e correggere questa carenza è un’abilità importante da coltivare.

I suoi principali compiti sono:

    • Partecipare al processo di fotosintesi migliorando i carboidrati di sintesi.
    • Partecipare alla sintesi di proteine ​​e aminoacidi, che provengono dall azoto sotto forma di ammonio, quindi l’interazione tra questi due nutrienti è vitale per eseguire diversi processi metabolici delle piante.
    • Migliora la resistenza delle piante durante i periodi di siccità.
    • Aumenta la consistenza e la forza dei tessuti vegetali.
    • Insieme al fosforo, migliora la forza e la resistenza del sistema radicale.
    • La resistenza al gelo aumenta anche agendo nella linfa della pianta.
    • Aumenta il peso, la densità e il volume delle gemme.

Quali sono i sintomi di una carenza

Quanto è importante il Potassio nelle pianteSe c’è una carenza di potassio, le piante avranno sintomi visibili che ci aiuteranno a rilevarlo. Il potassio è un elemento mobile quindi si sposta dalle foglie più vecchie a quelle più giovani quando necessario, poiché la parte superiore della pianta ha sempre più attività metabolica.

Dovremmo assicurarci che le nostre piante abbiano abbastanza Potassio durante la loro vita, poiché qualsiasi mancanza di questo nutriente verrà tradotta in rese inferiori.

Sintomi visibili nelle piante di cannabis:

    • Le foglie ingialliscono dalle punte verso il centro, terminando alla base della foglia.
    • Le piante sono deboli e hanno poca resistenza alle malattie.
    • Gli steli sono anche deboli e si piegano facilmente.
    • La resa finale delle gemme è notevolmente ridotta.
    • Un eccesso di calcio può ridurre la capacità della pianta di assorbire il potassio, portando a una carenza di questo elemento.

In caso di carenze di potassio, è necessario aggiungere più fertilizzante (ricco di questo elemento) di origine organica o minerale. I fertilizzanti organici vengono elaborati più lentamente dei nutrienti minerali, che correggeranno questa carenza in pochissimo tempo e ti permetteranno di raccogliere gemme decenti.

Se la carenza è in una fase iniziale, puoi semplicemente aumentare la dose del tuo nutriente organico o minerale, cosa probabilmente risolverà il problema.

Quali sono i sintomi di un eccesso di Potassio

I sintomi dell’eccesso di potassio si manifestano con un blocco dell’assorbimento di altri elementi come calcio, magnesio, zinco e ferro. La soluzione passa per un lavaggio approfondito del substrato, da rafforzare con tre irrigazioni consecutive con solo acqua ed un PH adeguato, dopodiché potrai reintrodurre gradualmente i normali schemi di fertilizzazione.

Come fornire Potassio alle piante di cannabis

Le carenze di potassio vengono comunemente scambiate per altri problemi nutrizionali! A volte i primi sintomi di una carenza di potassio di cannabis assomigliano molto ad una bruciatura da eccesso di nutrienti. Una differenza che ci permette di individuarla è che i bordi delle foglie inizieranno anche a diventare marroni. Se si trattasse di una bruciatura dovuta ad eccesso di nutrienti, si verificherebbe solo sulle punte. A differenza delle bruciature nutritive, le foglie in carenza di potassio diventano gialle ai margini, specialmente vicino ai bordi delle bruciature.

Nei nutrienti che si trovano in commercio l’Azoto è sempre presente, tuttavia per un neofita il consiglio di un esperto si può rivelare fondamentale per intervenire prontamente sulle piante e riparare l’eventuale carenza di Potassio.

Quanto è importante il Potassio nelle piante lo abbiamo visto, ora sta a voi verificare se le vostre piante sono carenti e provvedere!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*