Terricci di fibre di cocco per coltivazione Lissone

Vi interessa coltivare la cannabis con il cocco e siete di Lissone? Digitando Terricci di fibre di cocco per coltivazione Lissone trovate le informazioni utili su come usare il cocco per la cannabis. 

Terricci di fibre di cocco per coltivazione Lissone, che cos’è la fibra di Cocco?

La palma da cocco produce frutti che sono ricoperti da fibra di cocco. Queste bucce hanno dimostrato di creare un ottimo terreno di coltura per la cannabis. Recentemente la fibra di cocco ha iniziato a sostituire il muschio di torba in miscele di invasatura popolari.

Il terriccio di cocco è un mezzo di coltivazione versatile che presenta vantaggi per molti tipi di coltivatori. La fibra di cocco può essere utilizzata da sola come mezzo di coltivazione, oppure può essere miscelata con il terreno per aiutarlo ad essere compatto ma allo stesso tempo drenare bene l’acqua. 

Terricci di fibre di cocco per coltivazione LissonePerché usare il cocco per coltivare la cannabis?

  • Al pari del terreno: la fibra di cocco è un mezzo di coltivazione fuori suolo che offre l’esperienza della coltivazione del suolo. Le piante sono tenute in vasi regolari e i coltivatori semplicemente annaffiano le loro piante con acqua ricca di nutrienti (Idroponica). La fibra di cocco può essere trattata praticamente come il terreno per la coltivazione della cannabis.
  • Ottimo per le radici delle piante: la fibra di cocco è efficace nel trattenere l’umidità e i nutrienti per le radici, ma ha anche una consistenza più leggera che gli consente di trattenere più ossigeno.  La fibra di cocco tende a promuovere uno sviluppo delle radici sano e rapido rispetto ad altri mix di invasatura.
  • Buono per l’ambiente. A differenza della torba, la fibra di cocco è sostenibile per l’ambiente. Inoltre non deve essere sostituito ad ogni coltivazione. Invece di rompersi, come la torba, la fibra di cocco è resistente e può essere utilizzata più di una volta.
  • Non attira gli insetti: la fibra di cocco non è una buona dimora per molti parassiti del giardino che colpiscono i coltivatori in terra. La cannabis che cresce nella fibra di cocco ha molte meno probabilità di essere attaccata da parassiti o insetti.
  • Crescere più velocemente del suolo. Il cocco offre molti benefici della coltura idroponica, che fa crescere le piante velocemente fornendo nutrienti alle radici nella forma più facilmente accessibile. Le radici delle piante non devono uscire e cercare sostanze nutritive, risparmiando alla pianta preziosa energia. 

Terricci di fibre di cocco per coltivazione Lissone? Dove si trova la fibra di cocco?

La fibra di cocco è uno dei materiali più indicati per la realizzazione di un buon substrato per piante ornamentali e da orto e ovviamente di cannabis. Nelle tecniche di coltivazione indoor in idroponica è sempre più diffusa perché presenta diversi vantaggi:

  • Richiede poco spazio in casa.
  • È igienica.
  • Non è soggetta alla stagionalità.
  • È economica.
  • Può essere utilizzata per tantissimi tipi di piante da giardino e orto.
  • Non sporca ed è meno soggetta all’attacco di parassiti o malattie.

La fibra di cocco è un valido sostituto del terriccio ed è sempre più utilizzata per le coltivazioni domestiche.

La fibra di cocco si trova facilmente in commercio ed è disponibili in tre formati:

  • Blocchi pressati.
  • Lastre.
  • Sfusa in sacchi.

La fibra di cocco pressata deve essere reidratata preventivamente. La lastra di cocco va posizionata nella serra o nei vasi e generalmente è pronta all’uso. Controllate sempre che siano presenti i fori per far defluire l’acqua, altrimenti andranno praticati.

La fibra di cocco sfusa invece è pronta all’uso! Se le piante sono particolarmente sensibili all’asfissia radicale allora è conveniente mescolarla con argilla espansa per facilitare l’areazione e l’ossigenazione del substrato.

La fibra di cocco, una volta posta come substrato, va normalmente fertilizzata e irrigata regolarmente. Non richiede grandi quantità di acqua, poiché ha la caratteristica di mantenere a lungo l’umidità al suo interno.

Svantaggi della fibra di cocco

  • Deve fornire nutrienti fin dall’inizio. La fibra di cocco Coco è un mezzo di coltivazione inerte senza alcun valore nutrizionale intrinseco, quindi i coltivatori devono fornire nutrienti e gestire il PH durante la crescita. 
  • Hai bisogno di un integratore Cal-Mag – Le piante di cannabis coltivate in cocco tendono ad avere bisogno di più calcio rispetto ad altri terreni di coltura, quindi di solito è necessario un integratore standard “Cal-Mag” per assicurarsi che le piante ottengono tutto il calcio di cui hanno bisogno. Questi contengono calcio e magnesio (che è necessario affinché la tua pianta sia in grado di utilizzare correttamente il calcio). 
  • La fibra di cocco di solito viene fornita in mattoni asciutti, quindi i mattoni devono essere reidratati prima di poter coltivare piante nella fibra di cocco.

La fibra di cocco trattiene molta umidità, ma trattiene anche più aria rispetto a materiali simili, quindi le radici delle piante ottengono l’ossigeno di cui hanno bisogno per prosperare. Se miscelato con perlite, fornisce una quantità ideale di acqua e aria per le radici di cannabis. Il cocco si drena bene, quindi le piante hanno meno probabilità di essere inondate, ma si attacca anche ai nutrienti, quindi si utilizza meno fertilizzante.

La ricerca Terricci di fibre di cocco per coltivazione Lissone vi ha condotti a questa pagina? Speriao che le informazioni contenute in questo articolo siano state utili per meglio comprendere come utilizzare la fibra di cocco per le vostre coltivazioni. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*